social Accademia di graphic design e multimedia skype Accademia di design linkedin Accademia di graphic design livestream Accademia multimedia you tube Accademia di fotografia twitter Accademia di cinema facebook Accademia audiovisivo

+ digita login e password per accedere all'area studenti






+ iscriviti alla newsletter per essere aggiornato costantemente sugli eventi e ricevere informazioni sull'accademia.

newsletter Accademia di design


Accademia di graphic design e multimedia

Universita di graphic design e multimedia
eventi culturali
  • AL ROVESCIO figli di guerra

  • 14/05/2010
  • spettacolo teatrale con Chiara Cervati, Francesca Franzè, Annalisa Riva, Elena Trombini

    Compagnie bresciane in scena al Santa Chiara
    IV Edizione
    Il CTB Teatro Stabile di Brescia, con il sostegno della Fondazione ASM, propone:

    AL ROVESCIO
    figli di guerra

    con: Chiara Cervati, Francesca Franzè, Annalisa Riva, Elena Trombini
    prodotto da L'Associazione Culturale Centopercento Teatro

    venerdì 14 e sabato 15 maggio, alle ore 20.30
    Brescia al TEATRO SANTA CHIARA


    Storia d'amore tra un militare tedesco e una donna, Kari, di un paese invaso dal nazismo. Storia d' amore impedita dall'odio della guerra: uno incarna il vincitore, l'altra il vinto. Il luogo in cui la vicenda si svolge è una fabbrica di tessuti dove il tempo sembra esser si fermato, dove la guerra sembra non esser mai passata, dove il sogno si mescola con la realtà.
    Kari incontra il militare, ma viene scoperta dalla sorella che non approva l' amore tra i due e si trova combattuta tra il sentimento fraterno e il concetto di lotta alle ideologie e ai sistemi di governo nazisti. Prevale in lei l' ideologia e la demonizzazione del nemico. Ma, nonostante il contrasto, nasce il frutto del loro amore. Kari mette al mondo una bambina.
    Sconfitto il nazismo le luci si spengono: Kari diventa simbolo del nazismo, e sua figlia giudicata e additata come “figlia della guerra” di padre nazista e di una madre traditrice della propria patria. I “figli della guerra”, che per Hitler incarnavano coloro che dovevano proseguire la razza ariana, diventano ora il simbolo del nemico sconfitto, la scena si rovescia. Essi rappresentano il nazismo perciò vengono discriminati e per seguitati. Le loro vite vengono messe al bando. Kari e sua figlia vengono trattate come una minaccia per la società.
    L'associazione culturale Centopercento Teatro nasce nel 2009 dall'incontro del precedente gruppo teatrale Centopercento e un gruppo di professionisti del teatro provenienti da diverse esperienze in questo ambito e con differenti qualifiche (teatro ragazzi, teatro danza, teatro di ricerca, animazione, teatro di strada) che condividono i medesimi interessi ed obiettivi.
    Centopercento già da otto anni lavora sul territorio bresciano producendo spettacoli di vario genere. Si è formato per volontà di alcuni giovani appassionati di teatro e ha seguito, negli otto anni di esperienza,un percorso laboratoriale di formazione approfondita di tecniche attoriali vincendo anche alcuni premi teatrali.
    L'associazione ha come obiettivo la produzione di spettacoli dedicati ad un pubblico il più vasto possibile e la conduzione di laboratori teatrali rivolti a tutti coloro che abbiano il desiderio di mettersi in gioco e sperimentare nuove forme di comunicazione



<
Luglio 2014
>
Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
       
  • SO/STARE
  • 23/06/2013
  • MAC, MUSEO DI ARTE CONTEMPORANEA DI LISSONE